shadow

Garzaia di Villarboit

La Riserva naturale speciale della Garzaia di Villarboit si trova nella zona Ovest del Parco, in un’area appositamente distaccata dal resto, il che le permette di mantenere condizioni d’eccezione per il territorio. La Garzaia ha una storia oramai lunga più di 40 anni, e nel tempo si è visibilmente evoluta: basti pensare che nel 1972 l’unica popolazione contata era di un centinaio di coppie di nitticore e garzette, ma già due anni dopo il numero era salito a 300. Tuttavia nel 1975 la colonia si ridusse, con buone probabilità per via di interventi esterni, fino a che nel 1978 venne abbandonata una volta per tutte.

Trovandosi su un terreno che può essere definito di tipo barragivo, la Garzaia di Villarboit può contare su una flora diversa dal resto del territorio. In particolare, si denota la scarsa presenza di piante e fiori: tra i pochi esemplari presenti se ne contano alcuni di cerro (quercus cerris), rosa gallica, cerretta (serratula tinctoria) ed erba lucciola multiflora (luzulla multiflora), qualcuno di molinia (molinia arundinacea) e brugo (calluna vulgaris). Al contrario, è riscontrabile una maggiore presenza sia di essenze erbacee quali ad esempio il narciso (narcissus poeticus), l’epimedio (epimedium alpinum), l’euforbia bitorzoluta (euphorbia dulcis) e la felce dilatata (drypteris dilatata), sia piante come il carpino (carpinus betulus).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi